A beautiful theme

Isn't WordPress cool?

Shine

Cool eh!

Giving you rotating images in the header with links

Churches

A Header Slideshow

And link to anywhere from the image...

Civic Involvement

Beautiful...

Wow!

Action

La forma della mano: il pugno – su Enertao

Ott 18th, 2009 by admin | 0
La forma della mano: il pugno, su Enertao 3 - Ottobre 2009: 20 - 23

La forma della mano: il pugno, su Enertao 3 - Ottobre 2009: 20 - 23

Ancora un caloroso ringraziamento alla redazione di Enertao per aver pubblicato il mio breve articolo sul pugno come una delle forme della mano del Wushu.

Continuerò il mio lavoro sulla terminologia del Wushu con le altre forme della mano (plamo, artiglio, gancio e dita) per poi esaminare nel dettaglio la forma del pugno del Taijiquan, e dunque per passare alla forma del passo.

La mia idea sarebbe quella di proseguire con brevi articoli che, come fasciocli, possanopoi essere raccolti e contribuire alla creazione di un breve dizionario della terminologia del Wushu, così da poter facilitare i praticanti nello studio di nomi propri del Wushu e nell’allenamento.

Questa idea, il cui embrione nacque dall’esperienza d’insegnamento ai bambini tra il 2003 ed il 2007 nelle scuole eementari dei quartieri di Brozzi e Peretola (Firenze) e dll’esperienza di pratica e d’insegnamento con i ragazzi dei corsi di Chang Quan dell’Istituto di Wushu e della Scuola del Fiume di Firenze, specialmente quando venimmo a contatto con le insegnanti dell’Università di Educazione Fisica di Pechino Yang Hui, Li Yan Jun e Yang Li (quest’ultima in realtà per il Taiji): la conoscenza anche minima – anche solo “sonora” – della terminologia cinese ufficiale del Wushu ci consentìrapidità e facilità di comprensione e reazione agli stimoli delle insegnanti cinesi.

In Cina, nel 2005 specialmente, ma anche quest’estate, ho poi avuto la prova del 9 sulla validità e sul potenziale culturale e pratico della terminologia del Wushu. Come scritto in Enertao 2 – Luglio 2009, grazie al maestro Guadani che ha acceso in me questa scintilla, e per fortuna che le situazioni successive a questa iniezione non abbiano spento la fiammella accesa. Lo studio della terminologia del Wushu per me è poi parte dello studio della lingua e della scrittura cinese, il cui valore non considero solo culturale e linguistico, ma anche artistico poichè la calligrafia è da considerarsi la fusione di pittura e poesia.

L’articolo è disponibile in .pdf, come le altre pubblicazioni, nella sezione di Xiulong.it qualcosa ho scritto…, una parentesi di gratificazione e piccola gioia in questo momento davvero così drammatico e tanto tanto triste

Leave a Reply

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.