China – Carnet de Voyage: Kindle ebooks available on Amazon


After spending some weeks dedicated to digital reproduction of my Carnet de Voyage about China, I’ve made a Kindle edition thanks to Amazon Kindle direct Publishing service.

La Regione di Lijiang - Carnet de Voyage - Amazon Kindle

La Regione di Lijiang – Carnet de Voyage – Amazon Kindle

Actually there are 3 carnets available: 2 are the Japanese album made about Lijiang and Lijiang region, and one is a wider ebook about my journey in China in 2005, carnet painted on watercolor album by Moleskine.

Beijing - Carnet de Voyage - Amazon Kindle

Beijing – Carnet de Voyage – Amazon Kindle

About Beijing 2005, I’m also publishing another different ebook for it, a digital facsimile soon available as a pdf on Xiulong.it – Meishuguan.

To access to my e-carnet on Amazon (both .it and .com): click here or browse by Author or by title.

Xiuart on Amazon Kindle: carnets available

Xiuart on Amazon Kindle: carnets available

L’articolo China – Carnet de Voyage: Kindle ebooks available on Amazon sembra essere il primo su XIUART.



Got something to say?


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tag:, , ,



Zhong Guo 2009


Beijing, Beihai

Beijing, Beihai

Finalmente, dopo 4 anni, sono potuto tornare in Cina.

E ci sono tornato insieme a Claudia!

Ed ho portato Claudia a Tian Tan Gongyuan, ed ho rivisto con lei la mia maestra Liu Jinping.

Un sogno, nel sogno, nel sogno, nel sogno, che si realizza(no).

Così come la possibilità di partecipare ad un congresso mondiale di antropologia ed etnologia, esponendo i miei studi  e presentando i miei progetti di ricerca sull’etnia Naxi e la tradizione Dongba…

Grazie quindi alla mia ditta, la Pellicceria Cioni, che prima di tutto mi ha dato un posto di lavoro d’oro, senza il quale non avrei potuto nemmeno sognarmi di affrontare questo viaggio! Assieme ad esso (che non è poco, visti i tempi e visto che altri hanno tranquillamente ignorato la mia professionalità, e continuano a sputare nel piatto dove hanno mangiato) mi ha permesso di rispondere positivamente all’invito del prof. Mu Shihua della Yunnan Daxue, potendo lasciare l’Italia davvero in anticipo rispetto al nostro normale calendario di ferie, partecipando così con un successo che nemmeno lontanamente immaginavo alla conferenza di Kunming.

Grazie al professor Roberto Rosselli del Turco, che mi ha aiutato! E continua ad aiutarmi. Nel mio lavoro d’implementazione di risorse d’Informatica Umanistica applicate allo studio ed alla diffusione della tradizione Dongba e della cultura Naxi, e nel mio percorso universitario, davvero difficile mentre si lavora! Grazie di nuovo alla ditta che mi permette di farlo, ed alla mia famiglia che mi sostiene in tutto e per tutto.

Grazie al mi’ fratello Francesco, che mi ha sempre ispirato allo studio, all’approfondimento critico ed intelligente delle cose e dei fenomeni, che ha di nuovo ispirato una parte dei miei studi così come durante la tesi in Egittologia del 2004. Grazie di avermi fatto conoscere e spiegato le teorie di Anna Wierzbicka e di Cliff Gottard, che sono davvero preziose – un core – per quello che mi è venuto in mente di fare.

Shui Shufa zai Beihai

Shui Shufa zai Beihai

Grazie alla mia famiglia. Esempio di dedizione, di lavoro, di lealtà. Forse anche principale motivo per il quale scrivo questa pagina di ringraziamenti, che non è solo senso di gratitudine cristiana, ma è anche farsi scrittura della mia violenta pulsione di scavare.

Un bel confine netto.

Tra me. E altre persone: uomini e donne con 2 braccia e 2 gambe come me, come “gli altri” perennemente criticati ed additati, altri uomini, altre donne, altri maestri, altre associazioni.

Premettendo che: ” Of the endless trains of the faithless, of cities fill’d with the foolish, Of myself forever reproaching myself, for who more foolish than I, and who more faithless? ” dico con decisione: non voglio essere in quei vagoni. In quel treno di dementi. Tra chi riceve e spreca. Tra chi ricevendo sfrutta. Sprecando, e non dice nemmeno grazie a chi, per l’ennesima volta, concede fiducia, progetti, futuro suo e di chi ama, infine soldi.

E gioisce dei dolori altrui.

Identità.

Malgrado i poveri risultati di tutto [the poor results of all ],  malgrado gli anni vuoti ed inutili degli altri, con gli altri a me attorcigliati  [the empty and useless years of the rest, with the rest me intertwined ]

Tu sei qui–la vita esiste. E l’identità; il potente spettacolo – per alcuni uno show di pagliacci – continua.

Questo è il verso con cui contribuisco.

Walt Whitman - beardedroman.com

Walt Whitman - beardedroman.com

Grazie a Jiejie Francesca Freeman, che ha saputo consigliarmi, e continuamente mi aiuta con un supporto morale, motivazionale, culturale, da vera sorella maggiore insomma, in molti dei miei campi: studio, pittura, Wushu, vita insomma! Speriamo che dopo più di un anno di attesa e miliardi di promesse al vento, il suo libro sui Moso possa finalmente uscire dall’incub-atrice dell’editing ed essere pubblicato.

Grazie infine, ma in realtà in cima a tutti, a Claudia.

Che è bellissima, che è la mia compagna.

Che mi sopporta da anni e che se Dio vole ho sempre al mio fianco.

Per la quale spero di essere ciò che vuole e di cui ha bisogno, così come lei per me è, in spontaneità, in natura, in bontà.

Chi può essere così stolto e vigliacco da gioire che 2 persone si lascino?

Non a caso.

Il progetto più importante proposto a Kunming si chiama proprio CL.A.U.D.I.A., ed uno dei suoi sviluppi DO.M.EN.I.

海鹰我爱你 Hai Ying  wo ai ni



Got something to say?


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    […] Shanghai, Luglio 2009. La città più incasinata della Cina, dagli odori forti (per non dire puzzi) e dai colori nebbiosi. Speriamo di poterci tornare con Kan, così da poterla girare e vivere come fece Tie nella sua vera essenza. Kunming […]

Tag:, , , , ,



Zhong Guo 2009


Aggiornato il giornale digitale con le foto ed alcuni pensieri sul viaggio in Cina di questa estate.

Beijing, Beihai
Beijing, Beihai

Finalmente, dopo 4 anni, sono potuto tornare in Cina.

E ci sono tornato insieme a Claudia!

Ed ho portato Claudia a Tian Tan Gongyuan, ed ho rivisto con lei la mia maestra Liu Jinping.

Un sogno, nel sogno, nel sogno, nel sogno, che si realizza(no).

Così come la possibilità di partecipare ad un congresso mondiale di antropologia ed etnologia, esponendo i miei studi  e presentando i miei progetti di ricerca sull’etnia Naxi e la tradizione Dongba…

Grazie quindi alla mia ditta, la Pellicceria Cioni, che prima di tutto mi ha dato un posto di lavoro d’oro, senza il quale non avrei potuto nemmeno sognarmi di affrontare questo viaggio! Assieme ad esso (che non è poco, visti i tempi e visto che altri hanno tranquillamente ignorato la mia professionalità, e continuano a sputare nel piatto dove hanno mangiato) mi ha permesso di rispondere positivamente all’invito del prof. Mu Shihua della Yunnan Daxue, potendo lasciare l’Italia davvero in anticipo rispetto al nostro normale calendario di ferie, partecipando così con un successo che nemmeno lontanamente immaginavo alla conferenza di Kunming.

Grazie al professor Roberto Rosselli del Turco, che mi ha aiutato! E continua ad aiutarmi. Nel mio lavoro d’implementazione di risorse d’Informatica Umanistica applicate allo studio ed alla diffusione della tradizione Dongba e della cultura Naxi, e nel mio percorso universitario, davvero difficile mentre si lavora! Grazie di nuovo alla ditta che mi permette di farlo, ed alla mia famiglia che mi sostiene in tutto e per tutto.

Grazie al mi’ fratello Francesco, che mi ha sempre ispirato allo studio, all’approfondimento critico ed intelligente delle cose e dei fenomeni, che ha di nuovo ispirato una parte dei miei studi così come durante la tesi in Egittologia del 2004. Grazie di avermi fatto conoscere e spiegato le teorie di Anna Wierzbicka e di Cliff Gottard, che sono davvero preziose – un core – per quello che mi è venuto in mente di fare.

Shui Shufa zai Beihai
Shui Shufa zai Beihai

Grazie alla mia famiglia. Esempio di dedizione, di lavoro, di lealtà. Forse anche principale motivo per il quale scrivo questa pagina di ringraziamenti, che non è solo senso di gratitudine cristiana, ma è anche farsi scrittura della mia violenta pulsione di scavare.

Un bel confine netto.

Tra me. E altre persone: uomini e donne con 2 braccia e 2 gambe come me, come “gli altri” perennemente criticati ed additati, altri uomini, altre donne, altri maestri, altre associazioni.

Premettendo che: ” Of the endless trains of the faithless, of cities fill’d with the foolish, Of myself forever reproaching myself, for who more foolish than I, and who more faithless? ” dico con decisione: non voglio essere in quei vagoni. In quel treno di dementi. Tra chi riceve e spreca. Tra chi ricevendo sfrutta. Sprecando, e non dice nemmeno grazie a chi, per l’ennesima volta, concede fiducia, progetti, futuro suo e di chi ama, infine soldi.

E gioisce dei dolori altrui.

Identità.

Malgrado i poveri risultati di tutto [the poor results of all ],  malgrado gli anni vuoti ed inutili degli altri, con gli altri a me attorcigliati  [the empty and useless years of the rest, with the rest me intertwined ]

Tu sei qui–la vita esiste. E l’identità; il potente spettacolo – per alcuni uno show di pagliacci – continua.

Questo è il verso con cui contribuisco.

Walt  Whitman - beardedroman.com
Walt Whitman – beardedroman.com

Grazie a Jiejie Francesca Freeman, che ha saputo consigliarmi, e continuamente mi aiuta con un supporto morale, motivazionale, culturale, da vera sorella maggiore insomma, in molti dei miei campi: studio, pittura, Wushu, vita insomma! Speriamo che dopo più di un anno di attesa e miliardi di promesse al vento, il suo libro sui Moso possa finalmente uscire dall’incub-atrice dell’editing ed essere pubblicato.

Grazie infine, ma in realtà in cima a tutti, a Claudia.

Che è bellissima, che è la mia compagna.

Che mi sopporta da anni e che se Dio vole ho sempre al mio fianco.

Per la quale spero di essere ciò che vuole e di cui ha bisogno, così come lei per me è, in spontaneità, in natura, in bontà.

Chi può essere così stolto e vigliacco da gioire che 2 persone si lascino?

Non a caso.

Il progetto più importante proposto a Kunming si chiama proprio CL.A.U.D.I.A., ed uno dei suoi sviluppi DO.M.EN.I.

海鹰我爱你 Hai Ying  wo ai ni

Read more…



Got something to say?


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tag:, , , , ,



Il latte contaminato


Alla redazione di VICINA abbiamo ricevuto un’email inoltrata da Daniele Cologna inerente alle recenti questione del latte contaminato; nell’editoriale di Chabuduo riportiamo allora quest’email interessante, per noi un nuovo ed ulteriore spunto di riflessione sul “comportamento” dei media verso le questioni cinesi e le problematiche in cui viene direttamente o indirettamente coinvolta la Cina.

L’allarmismo che si viene a creare ogni volta che un Cinese o una piccola realtà cinese, nell’immenso contesto plurimiliardario cinese, si azzarda a compiere qualcosa di “terribile” è ridicolo, e mentre è ovvio essere concordi con tutte quelle proposte ed iniziative che mirano e muovono alla chiarezza di certe situazioni non chiare, illegali e fraudolente, nonchè nocive, personalmente non ritengo minimamente giusto e credibile l’allarmismo globale che viene allargato a macchia dolio verso tutto ciò che è Cina o cinese.

Assomiglia molto alle marce “per la pace” a cui da ragazzetto partecipavo a Livorno,,,marce per la pace che inevitabilmente finivano con cori auguranti la morte agli americani…, oppure alle manifestazioni, sempre pacifiste, di fronte Camp Derby sull’Aurelia tra Livorno e Pisa, in cui si proponeva la chiusura della base logistica americana…una base che tra le altre malefatte, offre lavoro a 1/2 Livorno e 1/2 Pisa; leggi tutto su Chabuduo



Got something to say?


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tag:, , , , , ,



Nasce XIUART – www.xiuart.org


Xiuart e’ una raccolta di disegni, acquerelli, tele e dipinti a tecniche miste…
Nonche’ un altro luogo d’incontro tra Oriente ed Occidente.
Xiuart non ha la pretesa di mostrare opere d’arte, ma ha la pretesa come VICINA di creare vicinanze e di esprimerle attraverso il linguaggio della cultura fattasi pittura…
Xiuart nasce!

Dal bisogno, dalla voglia estrema, dalla smania espressiva, creativa, comunicativa…zhende!!!



Got something to say?


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tag:, , , ,



Vari ricrodi prima, durante e dopo la Cina…


Vari ricrodi prima, durante e dopo la Cina…

Queste foto sono di diversi momenti importanti e meno, prima e durante quest’estate in Cina…

De..non è ke sono foto speciuali, okissà ke kosa rappresentino, è solo ke mi garbano tanto, e voglio metterle su insieme alle altre, perkè mi ricordano dei giorni ke ho vissuto e ke non voglio dimenticare!!!





Got something to say?


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tag:,



Social Widgets powered by AB-WebLog.com.