Moleskine Cover Art Collection Project

No Comments
Dragonskins - Moleskine Art marketplace

Dragonskins – Moleskine Art marketplace

My first work for Moleskine Cover Art Collection Project, made on moleskine cover with airbrush and watercolors, available at Moleskine art marketplace: http://artistmarketplace.moleskine.com/en/buy/dragonskins

Deux études et un troisième…

No Comments

Deux études et un troisièm: such title I was inspired by Peter Russell “Four Snowmen and a Fifth“, where the 4 could be seen as the whole humanity ad the fifth as God.

Etude 3: Claudia à Lijiang

Etude 3: 可爱的 – Keaide – Claudia à Lijiang

Etudes 1 et 2: Gaia

Etudes 1 et 2: Gaia

Faraway a Milano

No Comments

Dedico questa pagina di Carnet al bellissimo momento vissuto a Milano, in occasione della presentazione del nuovo libro di Stefano sul Giappone, edito dalla De Agostini.

Milano 2010

Milano 2010

Il tesoro di Brozzi (coincidences)

No Comments
Il Tesoro di Brozzi (Coincidences)

Dedicated to 3 of my ex-students in Brozzi neighborhood, when I worked in Duca d’Aosta primary school as Wushu teacher. Once people going stop looking at foreigner communities as social emergency, believing in them as richness, thus may we could find some treasure in each other…

Elisa, coincidences – Heart 2009

Hidden everywhere around us

they’ll be sending us their signals

Up to a word, up to a reaction

within our choices they are…

…they are…

Little coincidences inside every story

Shining through the spirits

Little coincidences bigger then fame and glory

Carrying all the secrets…

Streaming one after the other

in a constant revolution

Shaping the twists and turns of the future

Within our voices they are…

…they are…

Little coincidences inside every story

Shining through the spirits

Little coincidences bigger then fame and glory

Carrying all the secrets…

it feels so strange and though so good…

it’s not about us at all…

it’s something we just can’t control…

it’s a higher… higher law… a higher Law…

Little coincidences inside every story

Shining through the spirits

Little coincidences bigger then fame and glory

Carrying all the secrets…

Little coincidences inside every story

Shining through the spirits

Little coincidences bigger then fame and glory

Lijiang – carnet de Voyage

No Comments

Carnet de Voyage dedicato a Lijiang (Yunnan – Cina) su moleskine giapponese; come traccia audio ho scelto Fragment Eight – The Sound Of Swing di Kenneth Bager.

Lijiang - carnet de voyage on Japanese Moleskine

Lijiang – carnet de voyage on Japanese Moleskine

Herbarium: Salsapariglia e Plumbago

No Comments

Due pagine di carnet dedicate a due piante speciali: la Salsapariglia ed il Plumbago.

Plumbago

Plumbago – Plumbago auriculata

L’erbario è un compendio che descrive il regno vegetale.  Nel medioevo si trattava di una particolare categoria di libri che raccoglievano brevi descrizioni spesso a carattere medico, descrivevano le virtù delle piante.

Si chiama erbario anche una collezione di piante o di parti di piante essiccate e pressate accuratamente, individuate e classificate scientificamente, utilizzata per studi botanici.

Riomaggiore: carnet de voyage

No Comments

Carnet de Voyage dedicato a Riomaggiore (SP), iniziato durante la Scuola di Carnet con Stefano Faravelli e tutti gli altri compagni di quei bellissimi 5 giorni di pittura itinerante.

Carnet de Voyage about Riomaggiore (SP) on Japanese Moleskine Audio: Pearl Jam - Yeld - Untitled (Red Dot)

Carnet de Voyage about Riomaggiore (SP) on Japanese Moleskine Audio: Pearl Jam – Yeld – Untitled (Red Dot)

Impressions et memoires: vue de Saint Miniato pendant que Je conduis de Florence à Livorno

No Comments

Dipingo l’ultima delle pagine di questa preziosa Moleskine con studi e riflessioni sugli acquerelli dell’amico generoso Azad, mon Maitre di acquerello.

Impressions et memoires: vue de Saint Miniato pendant que Je conduis de Florence à Livorno

Impressions et memoires: vue de Saint Miniato pendant que Je conduis de Florence à Livorno

Come lui lavoro a mano libera, senza alcun disegno in cui delimitare i tocchi di colore macinato, in uno stile che io chiamo Azad-impressionismo, una sorta di neo-impressionismo ad acquerello, costruito come una composizione di solidi (gli edifici) e di sfumati (tutto il resto).

San Miniato allora riappare dal ricordo e dalle impressioni, imprimée pendant que Je conduis da Firenze a Livorno.

Impressions et memoires: vue de Saint Miniato pendant que Je conduis de Florence à Livorno

Ursa Major

Ursa Major

When there’s no light

I can follow

I look at the sky

I look at the Big Dipper

Have You got a place?

A tiny little one would do…

For when I can’t wolk

and I cannot make it on my own

[…] someone swimming against

the corrent…

Elisa, 2009 “Heart the Big Dipper

Il riferimento all’asterismo come un orso (le quattro stelle orientali) inseguito da tre cacciatori (le 3 di coda) è probabilmente il più antico mito a cui l’umanità faccia ancora riferimento.

In altre parti del mondo vengono usati nomi diversi: in Nord America è il grande mestolo, nel Regno Unito è l’aratro.

Alioth (ɛ Ursae Majoris) è la stekka principale della costellazione; di magnitudine 1,76 e dal colore bianco. Dubhe (α Ursae Majoris) è una stella gialla di magnitudine 1,81. Con Merak forma un asterismo noto come I puntatori, in quanto utilizzato per trovare la Stella Polare.

Alkaid (η Ursae Majoris) è una stella azzurra di magnitudine 1,85. Mizar ζ Ursae Majoris è una stella bianca di magnitudine 2,23.

L’identificazione delle 7 stelle principali con la figura di un orso è presente in diverse e distanti civilità e, non avendo questo insieme di stelle alcuna particolare somiglianza con l’animale, una convergenza culturale casuale è altamente improbabile.

Gli abitanti del Nord America condividevano questo mito prima dell’arrivo dei colonizzatori europei, probabilmente portato con sé dai primi esseri umani che colonizzarono il continente 14.000 anni fa.

Etude de l’aquarelle nocturne

Etude de l’aquarelle nocturne fondée sur “I colossi di Memnone. Di notte. In pace” par Stefano Faravelli dans “Egitto, cercando l’aleph

Etude l'aquarelle nocturne

Incigno Taccuinidiviaggio.net con una pagina dedicata a Stefano Faravelli. Una delle cose che ho sempre più desiderato “saper” fare ( o meglio saper come si potrebbe fare) è dipingere la notte e le stelle. Mi metto quindi allo studio di questa tavola tratta dal carnet di viaggio di Stefano sull’Egitto, prendendo nota sula pagina di destra dell’esecuzione, di cosa ho fatto e di come ho fatto, così da poter riconsultare il lavoro nel prossimo notturno che – progetto – si chiamerà Ursa Major.

La “sera. In pace”, guardiamo il prezioso film – documentario che Stefano ci ha donato l’ultima giorno della scuola di Carnet di Riomaggiore. Rimango colpito dalla tavola notturna che raffigura i Colossi di Memnone, essendo poi da tempo alla ricerca di uno spunto per la comprensione dell’acquerello in notturna. La tavola di Stefano è stupenda, ed impiego molto tempo ad osservare il suo stile e la soluzione che rendono questa vista incredibilmente bella e preziosa. J’etude…

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.